Ci si chiede: qual’è il futuro dei probiotici, probiotici  è un ombrello e in questo ombrello sono comprese molte, molte preparazioni e di tutte queste preparazioni solo pochissime sono i grado di avere scientificità e prove di efficacia. Quindi io posso parlare di questa piccola parte ma non posso parlare dell‘insieme. Quale è il futuro? Il futuro si basa sul quello che è il passato e il passato deve essere un passato di nobiltà, studi, ricerca, sicurezza. Il soggetto che assume questa preparazione sa che avrà un successo sia in termini di sicurezza sia in termini di possibile  efficacia.

Questo è stato provato da numerosi studi in soggetti con colite ulcerosa, pouchite, diarrea da chemioterapici, malattie infiammatorie generiche  dell’intestino,  epatite, epatopatie, encefalopatie epatopatiche . Tutto questo è stato provato; la nuova frontiera sono i soggetti immunodepressi ovvero soggetti che hanno una riduzione di capacità di difesa nei confronti dei microbi. Per molto tempo si è pensato che se un paziente è immuno depresso la somministrazione dei batteri, soprattutto ad alta concentrazione, fosse pericolosa. Questa formulazione ha dimostrato che può offrire dei vantaggi notevoli per l’infiammazione cronica nei soggetti con hiv che si riflettono anche sulla tossicità sistemica a livello cerebrale. Dove stiamo andando? stiamo andando nella direzione di prodotti che sono stati studiati per lungo tempo e che hanno la possibilità di essere sviluppati in nuovi settori. Questo è importante ma è anche importante caratterizzare il prodotto. Mi piace fare questo esempio ; se noi abbiamo dei gemelli uno lo facciamo studiare, uno non lo facciamo studiare, è evidente che il gemello che è andato a scuola avrà un futuro migliore di quello che non è andato a scuola. Questo è il caso di questa formulazione,  è stata studiata sappiamo come si comporta e quindi possiamo prevedere come si comporterà. L’altro gemello anche se è simile o addirittura uguale geneticamente  non ha ricevuto la stessa istruzione e lo stesso sviluppo e quindi si comporterà in maniera diversa.

Qual’è il messaggio da portare a casa? c è uno sviluppo brillante per il futuro per vari campi per esempio HIV ma è importante che il tutto venga fatto, costruito con un prodotto che ha una sua storia, studi e evidenze scientifiche.

Condividi questo articolo!

Categories: DSF, Interviste

Tenersi in contatto, Iscriviti

Probiotixx

La Lettera dei Probiotici

Probiotixx

La Lettera dei Probiotici

Niente spamming, niente pubblicità. Scienza.

Iscriviti al blog di Pr De Simone. Ricevi le sue ultime analisi sul campo in continua evoluzione dei probiotici e il loro coinvolgimento nelle terapie all'avanguardia.