Un team internazionale di ricercatori guidati da Mark Kahn dell’Università della Pennsylvania ha recentemente dimostrato il legame tra la flora intestinale e la formazione di malformazioni cavernose cerebrali responsabili di ictus e convulsioni.

Le malformazioni cavernose cerebrali (CCM) sono lesioni vascolari del sistema nervoso centrale che colpiscono circa una persona su 200. L’intervento chirurgico è il principale approccio terapeutico.

Lo studio condotto su una linea di topi geneticamente predisposti mostra che i topi con molti cavernomi e il cui microbiota è stato modificato non sviluppano lesioni.

Qual è la spiegazione? La presenza di Malformazioni Cavernose Cerebrali (CCM) in questi animali è associata alla presenza intra-addominale di batteri gram-negativi che migrano al cervello per legarsi al recettore Toll-like 4 (TLR4) responsabile di tali malformazioni cavernose cerebrali. Agendo sulla flora intestinale dei topi, il recettore Toll-like 4 (TLR4) non è inibito.

“Questi risultati nei topi confermano le osservazioni fatte sull’uomo: a seconda della flora intestinale, le persone con la stessa mutazione genetica possono o meno sviluppare malformazioni cavernose cerebrali (CCM). È interessante notare che una predisposizione genetica sfavorevole potrebbe essere controbilanciata modulando il microbiota.”

Pr De Simone, Chi sono


* 1 Endothelial TLR4 and the microbiome drive cerebral cavernous malformationshttps://www.nature.com/nature/journal/v545/n7654/pdf/nature22075.pdf

Condividi questo articolo!

Categories: DSF, Ictus, Microbiota, Slab51

Tenersi in contatto, Iscriviti

Probiotixx

La Lettera dei Probiotici

Probiotixx

La Lettera dei Probiotici

Niente spamming, niente pubblicità. Scienza.

Iscriviti al blog di Pr De Simone. Ricevi le sue ultime analisi sul campo in continua evoluzione dei probiotici e il loro coinvolgimento nelle terapie all'avanguardia.