Il blog del pioniere del microbiota intestinale

Avviso per medici e pazienti

VSL#3 non è più VSL#3 nell’Europa continentale

La miscela probiotica ad alta concentrazione, caratterizzata da 450 miliardi di batteri e 8 ceppi esclusivi, è ora prodotta da un produttore diverso senza la mia supervisione e approvazione. È stato lanciato con il marchio VSL#3 in Italia, nei Paesi Bassi e nel Regno Unito.

Ho inviato dati scientifici alla Conferenza UEGW di Vienna (poster n. 1398 del 19 ottobre 2016) che mostrava che la bustina del “nuovo VSL#3” conteneva oltre il 100% di batteri morti in più rispetto al “VSL#3 originale”. La percentuale di batteri morti contenuti in una bustina è un parametro importante poiché: (a) è un buon predittore della qualità del prodotto e della stabilità allo stoccaggio, e (b) i “batteri morti” sono modificatori della risposta biologica e possono avere effetti deleteri sull’ospite.

Data la natura biologica di questo prodotto, è essenziale garantire la conformità della formulazione e del processo di produzione. Come inventore del prodotto e come medico, ho il dovere di informare medici e pazienti che studi precedenti, esperimenti clinici e riconoscimento terapeutico da parte di AGA ed ECCO non possono essere applicati al “nuovo VSL#3”.
Pr De Simone, —
Le due formulazioni sono anche diverse quando testate su linee di cellule tumorali. Il'”VSL#3 originale” influenza in modo diverso il profilo del ciclo cellulare rispetto al “nuovo VSL#3”, in particolare la sua capacità di arrestare le cellule di fase G0 / G1 e indurre la morte apoptotica. Nella fase G2, c’era un numero ridotto statisticamente significativo di cellule quando trattato con il “VSL#3 originale” rispetto al “nuovo VSL#3” e correlato con un indice proliferativo ridotto di cellule trattate con “VSL#3 originale” rispetto al “nuovo VSL#3”. Questi risultati sono estremamente rilevanti per i pazienti con malattia infiammatoria cronica intestinale (IBD) che, a causa del loro stato infiammatorio cronico hanno un aumentato rischio di cancro.

2017-12-11T14:20:24+00:00 Probiotici|

Lascia un commento